Seleziona una pagina

Salvaguardare la salute dentale significa anche prendersi cura delle gengive, una parte fondamentale della bocca che oltre a sorreggere i denti impedisce l’ingresso di batteri dannosi.

A volte le gengive, a causa di traumi o a causa della malattia parodontale, possono ritrarsi e scoprire eccessivamente la radice del dente. Questa condizione è in realtà dannosa per il dente e per l’intera bocca e tra poco vedremo il perchè. Intanto ti diamo che è possibile una soluzione: stiamo parlando della chirurgia mucogengivale, utile per risolvere problematiche di retrazione gengivale.

Vediamo in questo approfondimento con gli esperti di Studio Dentistico Villa in cosa consiste questo genere di intervento di chirurgia dentale e in che modo può essere prezioso per molti pazienti.

Perché le radici dei denti non dovrebbero restare scoperte?

Come abbiamo accennato avere le radici dei denti eccessivamente in vista è un problema, non solo di natura estetica, ma anche funzionale: le radici sono infatti una delle parti più delicate del dente e più soggetta a sensibilità. Se sei interessato da questa situazione noterai magari spesso del dolore quando assumi cibi o bevande fredde o calde così come quando esegui le pratiche di igiene orale quotidiana.

Inoltre una radice del dente esposta costituisce una via di ingresso a batteri e residui di cibo, che hanno così campo libero per intaccare le parti più interne del dente.

Come si può porre rimedio andando a bilanciare il tessuto gengivale? Attraverso tecniche di chirurgia mucogengivale. Se cerchi uno studio dentistico a Milano che svolga questo genere di interventi in maniera professionale puoi contattare lo Studio Villa.

Chirurgia mucogengivale: mico-invasività grazie al laser

La chirurgia mucogengivale o chirurgia plastica parodontale agisce sulla qualità dei tessuti molli attorno ai denti e in particolare consente di correggere la retrazione gengivale.

Ci teniamo a specificare che le cause della retrazione gengivale devono essere valutare a priori. Ad esempio in quei pazienti interessati da malattia parodontale sfociata in piorrea è bene agire prima sulle cause della malattia per evitare una sua progressione e di vanificare il successivo intervento di chirurgia gengivale.

La chirurgia mucogengivale consiste in un intervento mini-invasivo reso tale anche dalla moderne tecniche di intervento che prevedono l’utilizzo del laser. La tecnologia laser non solo elimina l’impiego del classici strumenti chirurgici di incisione ma rappresenta un vantaggio per il paziente, che avvertirà meno dolore, meno gonfiore, ridotto sanguinamento, una rapida ripresa post-intervento e una migliore rigenerazione dei tessuti molli.

Il tessuto gengivale viene ricostruito andando a prelevare un piccolo lembo di tessuto molle intra-orale, in genere dal palato, che viene poi innestato nel punto in cui la gengiva è ritratta.

Affidati ai professionisti di Studio Dentistico Villa. Siamo a tua disposizione per ogni informazione sugli interventi di chirurgia dentale e gengivale con tecnologia laser. Contattaci qui.